I BAMBINI CI GUARDANO:CAMBIAMO PER LORO di Valentina Ferrarese
Condividi su:  

I bambini ci guardano: cambiamo per loro

 

“Non è mai troppo tardi per diventare ciò che puoi essere”

( maestro Zen)

 

E’ iniziata la Quaresima e ognuno di noi può scegliere se viverla come un periodo di rinnovamento di cambiamento.

Qui a scuola con i bambini non è stato facile passare dall'atmosfera giocosa del Carnevale a quella più riflessiva della Quaresima, ma grazie alla Funzione delle Sacre Ceneri, celebrata mercoledì 9 marzo per i bambini della nostra scuola da Don Giampaolo assieme a Don Angelo , i nostri piccoli hanno iniziato assieme alle maestre a riflettere sul cammino da percorrere fino alla Pasqua. A scuola hanno costruito un piccolo cuore di cartone nel  quale sono stati incollati dei semi di grano. I bambini, infatti, sono come dei piccoli semi, che cresceranno e diventeranno grandi come le spighe di grano. Come le spighe si trasformeranno in farina e poi in pane, così i bambini da grandi avranno la possibilità di trasformarsi in uomini migliori che seguono la parola di Gesù, che fanno del bene e che rispettano il prossimo. Ecco perchè durante la Funzione, i bambini hanno soffiato via dal cuore di cartoncino  le ceneri che Don Giampaolo vi aveva posato, in rappresentanza del fatto che il nostro cuore deve essere libero dalle cattive azioni per crescere bene.

Per questo percorso di “cambiamento” e quasi di Rinascita, è necessario che insegnanti e genitori siano testimoni coerenti. Ma come fare per seguire la retta via ? Una prima risposta si è potuta avere dall'incontro formativo pensato proprio per i genitori, presenziato da Suor Idelma Vescovi. Il titolo dell'incontro era “DI CHE COLORE E' LA PELLE DI DIO” e l'argomento della serata  è stato l'importanza di riuscire ad accettare l'ALTRO come DIVERSO DA NOI, ma “diverso” inteso non solo come straniero; anche il compagno di vita che ci scegliamo a volte può sembrarci diverso  per certi comportamenti o atteggiamenti che possono risultare incomprensibili e difficili da accettare. Come dice Don Bruno Forte: “...se Dio ci amasse solo quando noi siamo bravi, buoni e perfetti, sarebbe molto triste.” E così noi dobbiamo imparare ad amare l'ALTRO anche con le sue imperfezioni, rispettandolo come fa Dio con noi. Facendo questo i bambini che ci osservano, imparano e interiorizzano la solidarietà e l'accoglienza come atteggiamenti che valorizzano l'ALTRO  e gli permettono di essere se stesso. Impegno non da poco spetta a noi adulti, ma cambiare si può: e lo dobbiamo fare per i nostri piccoli bambini che sono il futuro della nostra società.

 

                                                        Valentina

Didattica Servizi Documenti Contatti
• Organigramma
• Le Nostre Regole
• Organizzazione della Giornata
• ORGANIZZAZIONE PRIMI GIORNI DI SCUOLA
• Galleria immagini
• Articoli
• Calendario scolastico
• Mensa
• Retta e Costi Laboratori 2017/2018
• Angolo Musicale
• Biblioteca per Genitori
• Orari segreteria
• Pre-iscrizioni per i bambini non ancora frequentanti
• servizi di anticipo e posticipo
• PSICOMOTRICITA'
• Piano offerta formativa trienni 2016/2019
• Delega ritiro bambini
• Indirizzo, mappa
e contatti

News
serata onda therapy
    MARTEDI’ 21 NOVEMBRE 2017   SE...
RICAVATO VENDITA DEI DOLCI
La vendita dei dolci è stata un grande successo! Son...

Iscriviti
Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità!

Link
Biblioteca di Caldogno Comune di Caldogno FISM (Federazione Italiana Scuole Materne)

Citazione random
“L’uomo da solo è un nulla, ma se confida in Dio diventa tutto.”
— Gandhi



Scuola dell’Infanzia Giovanni XXIII - Via Marconi, 76 - Caldogno 36030 - Tel/fax 0444/585020 - infanziacaldogno@virgilio.it